Home / Prestito INPS per i dipendenti privati

Prestito INPS per i dipendenti privati

L’istituto nazionale della previdenza sociale INPS, mette a disposizione dei lavoratori dipendenti e pensionati tre tipologie di prestito:

  1. il piccolo prestito
  2. prestito pluriennale
  3. cessione del quinto della pensione

Nonostante i numerosi vantaggi che rendono questi finanziamenti molto richiesti dai lavoratori e pensionati, il prestito Inps per i dipendenti privati viene erogato esclusivamente ai dipendenti di poste italiane. A seconda delle proprie esigenze, i dipendenti pubblici e privati di poste italiane potranno scegliere due tipologie di prestiti: il piccolo prestito e il prestito pluriennale. Si tratta di prestiti di importo variabile il cui rimborso avviene automaticamente sulla busta paga e ciascuna rata mensile è di massimo 1/5 dello stipendio.

Infatti possono richiedere il prestito INPS:

 

  • tutti gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie  e sociali  in qualità di dipendenti Pubblici e pensionati;
  • gli iscritti d’ufficio alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • i dipendenti delle aziende del Gruppo Poste Italiane SpA

Dunque se sei un lavoratore autonomo o operi nel privato (ad eccezione dei dipendenti poste italiane) potrai avvalerti di altri finanziamenti vantaggiosi, tutelati dalla legge e molto simili per gestione ai prestiti INPS. E’ il caso infatti della cessione del quinto dello stipendio richiedibile in qualsiasi finanziaria o banca di tuo gradimento e indistintamente erogabile sia ai dipendenti pubblici che privati. Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno qui. Ti risponderemo nell’arco di 24 ore.

prestiti inps cessione del quinto

La cessione del quinto rappresenta la soluzione più scelta dai lavoratori e dai pensionati che necessitano di un finanziamento vantaggioso, sicuro e sostenibile. La richiesta, per tutti e tre le tipologie di clienti va presentata direttamente alla Banca o alla Società finanziaria che erogherà il prestito.

 

Va precisato però che il prestito INPS cessione del quinto può essere richiesto solo ed esclusivamente dai pensionati, i quali risultano regolarmente iscritti al fondo. Praticamente il pensionato deve richiedere il prestito alla Banca o alla Società finanziaria. L’Inps provvede poi a versare la quota stabilita trattenendola direttamente dalla pensione. Dunque sarà la banca a finanziare il prestito, mentre il rimborso è gestito interamente dall’INPS.

La durata del contratto di prestito non può superare i dieci anni ed è obbligatoria la copertura assicurativa per il rischio di premorienza del titolare della prestazione.

cessione del quinto

Cessione del quinto Avvera

LA CESSIONE DEL QUINTO CONSIGLIATA DA NOI!

sigla credit cessione del quinto

Cessione del quinto Sigla Credit

LA CESSIONE DEL QUINTO PIU' RICHIESTA!

Cessione del quinto Italia Servizi Finanziari

LA CESSIONE DEL QUINTO PIU' VELOCE!

Prestito INPS per I dipendenti pubblici

prestiti inps dipendenti privati

L’INPS assicura i suoi finanziamenti ai dipendenti pubblici, ai dipendenti di poste italiane e ai pensionati iscritti al fondo. In generale dunque i lavoratori autonomi o privati non possono accedere ai finanziamenti INPS, ma eventualmente possono richiedere la cessione del quinto in una finanziaria o banca di proprio gradimento.

I possibili prestiti che l’Inps mette a disposizione dei dipendenti pubblici e che finanzia con il suo Fondo Credito sono:

  1. il piccolo prestito: La somma richiedibile varia da 1 a 4 mensilità nette di stipendio, da restituire in rate comprese tra 12 e 48 mesi. E’ anche  possibile richiedere 2 mensilità nette per ogni anno, fino ad un massimo di 8 mensilità di stipendio da restituire in 48 rate fisse. Puoi approfondire qui il piccolo prestito INPS.
  2. prestito pluriennale: Si tratta di un prestito finalizzato, la cui somma richiedibile è legata alla particolare spesa da affrontare, la quale dovrà essere documentata in fase di compilazione della richiesta di finanziamento. Sono possibili due soluzioni di prestito pluriennale INPS: il finanziamento di durata quinquennale, da restituire in 60 rate mensili e il finanziamento di durata decennale da restituire in 120 rate mensili. Puoi approfondire qui il prestito pluriennale INPS.

Inoltre le rate di rimborso del piccolo prestito e del prestito pluriennale non possono superare un quinto dello stipendio mensile percepito e vengono automaticamente detratti dallo stipendio.